Centro Diagnostico Lega del Filo d'Oro

Edificio 3 - Centro Diagnostico

L'edificio ospiterà ai livelli inferiori l'accoglienza e le aule dove gli specialisti verificheranno, nel corso della permanenza, le abilità del singolo e la risposta agli stimoli, per elaborare, insieme alle valutazioni di carattere medico scientifico, il percorso di ciascuno. Ai piani superiori gli appartamenti per i familiari, la cui presenza è fondamentale soprattutto per gli ospiti più piccoli. Avere un ambiente informale, dove ogni famiglia possa mantenere le proprie abitudini di vita, garantisce la tranquillità del bambino e di conseguenza l'efficacia dei trattamenti. Ogni famiglia potrà godere sia di spazi privati, sia di spazi comuni che stimolano la nascita di momenti di condivisione e di incoraggiamento reciproco per chi si trova a vivere situazioni molto simili.

Piano primo

Il primo piano conta 8 aule dove si svolgono le attività di psicologici, educatori, assistenti sociali e medici specializzati nella riabilitazione. Questi professionisti effettuano una valutazione globale della persona e un intervento precoce sui bambini al di sotto dei 4 anni.

Scopri di più

Secondo piano e terzo piano

Al secondo e terzo piano si sviluppa il vero e proprio nucleo residenziale del Centro Diagnostico, con appartamenti organizzati con un soggiorno comune e due alloggi.

Scopri di più

Le nostre storie

La storia di mamma Antonella

In tre settimane ho capito che era mio figlio. Lo conoscevo da un anno e mezzo, ma quello che mi dicevano di lui non c’entrava niente con quello che ho visto dopo un giorno alla Lega del Filo d’Oro

Fiorella Grillo. Fisioterapista

Io offro tutta me stessa nella relazione con gli ospiti, ci metto il mio respiro, il mio tocco, l’odore, il rumore dei passi...

Natalina Baldassarri. Operatore tecnico addetto all’assistenza

Uno crede che non ci sia niente da fare quando i ragazzi dormono, invece la fatica è tanta, però non cambierei questo lavoro per nulla al mondo…

Francesca Francinella. Infermiera

Facendo due conti, sono stata più qui in Associazione che a casa con i miei figli, ma tornassi indietro rifarei tutto…

Cristina Alippi. Operatore territoriale

Tra me e gli ospiti c’è un autentico scambio: sono io che ricevo forza da loro, non il contrario…

Gabriella De Falco. Volontaria

Dedicare il mio tempo ai ragazzi sordociechi e pluriminorati significa sapere di star facendo qualcosa che abbia valore per qualcuno, significa sentirmi utile…

Andrea Cubelli. Centralinista

Incontriamo tutti i giorni tante difficoltà, ma con un po’ di buona volontà riusciamo sempre a rispondere alle esigenze di chi chiama…

Simona Natalizia

“Aiuto” è la parola che associo alla Lega del Filo d’Oro…

Luigi Giacco. Comitato Tecnico Scientifico ed Etico

Un bel pezzo della mia vita è legato a quest’Associazione e ci sono ricordi che non potrò mai cancellare...

Aurora Pagano. Volontaria

Ho sentito la voglia, il bisogno interiore di fare qualcosa per questi ragazzi e scoprire il loro mondo…
Iscriviti!