Lega del Filo d’Oro. La storia di Aurora, volontaria

Aurora Pagano

Volontaria

Sono entrata per la prima volta alla Lega del Filo d'Oro come tirocinante di un corso che stavo frequentando e da subito ho sentito la voglia, il bisogno interiore di fare qualcosa per questi ragazzi e scoprire il loro mondo: da qui è iniziata la mia esperienza di volontaria, più che una mia scelta ho avuto la sensazione di essere stata scelta da loro. Quando inizi con un'esperienza del genere torni a casa soddisfatto di come hai impiegato il tuo tempo, cosa molto importante è l'insieme delle emozioni che ti porti per sempre nel cuore, e sentire un “ti voglio bene” o ricevere una carezza diventa il più bel regalo che si possa mai immaginare. Non riesco a descrivere un solo momento bello, potrei parlare dei soggiorni estivi, o dell'esperienza di laboratorio teatrale e tanti altri, ma penso che ogni volta che sono con i ragazzi sia un esperienza nuova, che mi lascia sempre qualcosa di positivo. Il nuovo Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro è davvero un bel progetto, sono convinta che permetterà di semplificare il percorso educativo dei ragazzi concentrando tutto in un’unica struttura.

Condividi questa storia con i tuoi amici

Iscriviti!